ATTENZIONE AGGIORNAMENTO: TAR LAZIO INSERIMENTO II ​ FASCIA PUBBLICATO DECRETO MIUR N. 374/17

RICORSO AL TAR DEL LAZIO INSERIMENTO

 II FASCIA GRADUATORIE

di circolo e di istituto del personale docente ed educativo con validità per gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020.

RICONOSCIMENTO TITOLO DI STUDIO ABILITANTE

I.T.P.

DOCENTI AFAM (VECCHIO ORDINAMENTO)  

laureati con TITOLO DI DOTTORATO DI RICERCA

ABILITATI CHE HANNO CONSEGUITO IL TITOLO ALL’ESTERO

Con il Decreto Ministeriale n. 374 del 1° giugno u.s.,  il MIUR ha avviato le procedure di aggiornamento della II e III fascia delle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo con validità per gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020.

Il Decreto Ministeriale del MIUR  non consentirà agli I.T.P. (Insegnanti tecnico pratici) ai  diplomati AFAM (vecchio ordinamento, indipendentemente dall’anno di conseguimento del diploma) ​ai laureati in possesso del dottorato di​ ricerca e ai docenti abilitati all’estero in attesa di riconoscimento del titolo di presentare la domanda per la II fascia costringendoli dunque a rimanere nella terza fascia d’istituto.

Tuttavia alcuni recenti orientamenti giurisprudenziali hanno espressamente riconosciuto  a queste categorie  il diritto a essere inseriti nella seconda fascia d’istituto, quali docenti in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento.

È quindi necessario procedere alla impugnazione davanti al TAR del Lazio del Decreto Ministeriale n. 374/2017, nella parte in cui non prevede la possibilità per i suddetti docenti di essere inseriti nella seconda fascia. 

L’inserimento nella seconda fascia delle G.I. è particolarmente rilevante in quanto l’approvazione dei recenti decreti legislativi di attuazione della legge 107/2015, hanno previsto, a partire dall’a.s. 2017/18, anche per i docenti inseriti nella seconda fascia delle G.I., la possibilità di  immissione in ruolo e la stipula dei relativi contratti a tempo indeterminato.

Il ricorso non è incompatibile con eventuali altri ricorsi proposti al Giudice del Lavoro.

Il termine ultimo per l’invio di tutta la documentazione necessaria per partecipare al ricorso è  quello del 30 giugno 2017.

La documentazione dovrà essere spedita unicamente per posta raccomandata a/r presso lo Studio Legale Naso sito in Roma alla Salita di San Nicola da Tolentino 1/b – 00187 Roma, allegando i seguenti documenti:

 

  1. COPIA DOC. RICONOSCIMENTO;
  2. COPIA TITOLO DI STUDIO OVVERO DOTTORATO DI RICERCA;
  3. PRIVACY;
  4. PROCURA;
  5. AUTODICHIARAZIONE;
  6. COPIA RICEVUTA DI RIMBORSO SPESE

Il rimborso spese per il processo di primo grado innanzi al TAR LAZIO di Roma è pari ad euro 158,60 (compresa cassa avv. 4% ed iva 22% ) v. progetto di fattura allegato.

Per gli iscritti alla UIL scuola l’importo è ridotto ad € 100,00 (compresa cassa avv. 4% ed iva 22% ) v. progetto di fattura allegato per gli iscritti.

SCARICA QUI LA MODULISTICA:

DICHIARAZIONE PERSONALE

ELENCO DOCUMENTI

PRIVACY RICORSO

PROCURA PER RICORSO

pro-forma FATTURA ISCRITTI UIL

pro-forma FATTURA

COORDINATE BANCARIE