CAMPAGNA TUTELA CANDIDATI #TUTTI ABILITATI PROCEDURA STRAORDINARIA PER L’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO D.D. 497 DEL 23 APRILE 2020
I RICORSI

PUBBLICATO IL BANDO DELLA PROCEDURA STRAORDINARIA FINALIZZATA ALL’ACCESSO AI PERCORSI DI ABILITAZIONE PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

Il Ministero dell’Istruzione, con la recente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Direttoriale n. 497 del 23 aprile 2020, ha avviato la nuova procedura straordinaria, per titoli ed esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune.
Tale procedura straordinaria si articola in una prova scritta selettiva, computer based, composta da sessanta quesiti a risposta multipla.
Superano la prova concorsuale i docenti che raggiungono il punteggio minino di 42/60.

Tuttavia l’Amministrazione ha illegittimamente escluso diverse categorie di docenti dalla possibilità di partecipare alla suddetta procedura e verrà pertanto impugnato, a loro tutela, il suddetto decreto ministeriale presso il TAR del Lazio.

abilitazione insegnanti ricorso

I RICORSI DELLO STUDIO LEGALE NASO & PARTNERS

In particolare, verranno proposti ricorsi collettivi al TAR Lazio in favore delle seguenti categorie di docenti che sono state illegittimamente escluse da tale procedura finalizzata ad ottenere l’abilitazione all’insegnamento su posto comune:
1) Coloro che abbiano maturato il servizio triennale sul sostegno, negli ultimi otto anni previsti dal bando, ma non abbiano prestato almeno un anno di servizio (o 180 giorni) sulla classe di concorso per la quale richiedono la partecipazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 0015
2) Coloro che abbiano maturato il servizio dei 3 anni scolastici (almeno 180 giorni per ciascun anno scolastico) anche in parte nei corsi triennale di IeFP Istruzione e Formazione Professionale, al fine di poter accedere alla procedura di abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 016
3) Coloro che abbiano maturato un servizio pari ad almeno 540 giorni, su scuole statali e paritarie, svolto dall’anno scolastico 2008/09 (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 017
4) Coloro che, pur essendo docenti di ruolo, non abbiano maturato l’anno di servizio sulla classe di concorso che richiedono per la partecipazione al concorso per l’abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 018
5) Coloro che sono in possesso del Dottorato di ricerca ed intendono ottenere il riconoscimento del periodo di dottorato (tre anni) ai fini della partecipazione al concorso per l’abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 019
6) Coloro che abbiano maturato il servizio triennale in altre classi di concorso senza almeno un anno di servizio specifico ai fini della partecipazione al concorso per l’abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 020
7) Coloro che abbiano maturato il servizio triennale in scuole statali ma solo su ore alternative alla religione ai fini della partecipazione al concorso per l’abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 021
8) Coloro che abbiano maturato il servizio triennale in scuole statali quale docente di religione ai fini della partecipazione al concorso per l’abilitazione (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 022
9) Coloro che abbiano maturato il servizio triennale nella classe di concorso A-66 e chiedono di partecipare al concorso per la classe di concorso A-41 pur se privi del titolo di studio (Decreto 497/2020);
– CODICE RICORSO 023

COME SI PUÒ ADERIRE AL RICORSO?

Preliminarmente, va presentata da parte dei docenti aspiranti la domanda di partecipazione al concorso straordinario dal 28 maggio al 3 luglio 2020.
La domanda dovrà essere inviata, in formato cartaceo a mezzo raccomandata A/R, a partire dal prossimo 28 maggio 2020 e fino al 3 luglio 2020 (secondo i termini perentori stabiliti dal Ministero dell’Istruzione).

Inoltre va eseguita la registrazione sul sito dello Studio collegandosi al seguente link:

https://avvocatodomeniconaso.com/modulo-di-adesione-al-ricorso/

così da inserire i dati personali ed effettuare la registrazione al ricorso.

PER PARTECIPARE VANNO INVIATI ALLO STUDIO I SEGUENTI DOCUMENTI COMPILATI E SOTTOSCRITTI IN FORMATO PDF

1) Modello privacy;
2) Procura alle liti;
3) Scheda di adesione al ricorso;
4) Copia documento di riconoscimento;
5) Copia versamento quota di partecipazione al ricorso;

COME INVIARE LA DOCUMENTAZIONE PRESSO LO STUDIO

I documenti vanno inviati via mail al seguente indirizzo mail:
concorsoscuolastudiolegalenaso@gmail.com;

ATTENZIONE: i documenti vanno inviati esclusivamente in formato pdf (cioè vanno scannerizzati i documenti cartacei e trasformati in pdf)

ENTRO QUANDO SI DEVONO INVIARE I DOCUMENTI ALLO STUDIO?

Le adesioni dovranno pervenire allo scrivente entro e non oltre la data del 30 giugno 2020.

QUANTO COSTA IL RICORSO?

Il costo complessivo di ciascun ricorso collettivo è di euro 100 euro (cento/00) e copre le spese per la fase giudiziale, sia cautelare che di merito, innanzi al T.A.R. del Lazio.
Per gli iscritti alla UIL Scuola il costo è ridotto ad euro 70,00 (settanta/00).

COME POSSO AVERE INFORMAZIONI SUL RICORSO DOPO L’INVIO DEI DOCUMENTI ALLO STUDIO?

Tutte le informazioni relative allo stato dei ricorsi possono essere richieste inviando una mail al seguente indirizzo mail:
segreteriastudiolegalenaso@gmail.com

Si allega:

  1. Privacy ricorso
  2. Procura alle liti
  3. Scheda di adesione
  4. IBAN

Roma, 01 giugno 2020
Studio Legale “Naso & Associati”

Share:

Leave A Comment

css.php