Ricorso Concorso D.S.G.A. 2019

NOTA INFORMATIVA

CONCORSO DSGA. 2019

Il Ministero dell’Istruzione con Decreto n. 863 del 18 dicembre 2018 ha emanato il bando di concorsuale per la selezione di 2004 Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi della Scuola.

La procedura è stata fissata dalla legge di bilancio 2018 con l’intento di operare una stabilizzazione, consentendo agli assistenti con tre anni di servizio nella qualifica di D.S.G.A. alla data di promulgazione della legge di accedervi.

Concorso DSGA ricorso

Le ragioni che hanno indotto il Parlamento ed il Ministero a bandire il concorso si ritrovano nella necessità di coprire i posti di DSGA vacanti, e di stabilizzare la situazione degli Assistenti amministrativi che ne hanno coperto i posti per anni.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata esclusivamente online, attraverso l’applicazione POLIS, dal 29 dicembre 2018, fino a tutto il 28 gennaio 2019.

Sarà possibile presentare domanda per una sola Regione.

Le graduatorie avranno validità in relazione gli anni scolastici 2018/19, 2019/20 e 2020/21.

Purtuttavia, nel fissare i requisiti di partecipazione al concorso, il Ministero ha introdotto delle incomprensibili ed illegittime limitazioni che contrastano con le finalità e gli obiettivi che il Ministero stesso si era prefissato.

In particolare, il Ministero esclude dalla possibilità di partecipare le seguenti categorie di assistenti amministrativi, appartenenti al personale A.T.A.:

  • 1) Coloro che non hanno 3 anni di servizio nel profilo di D.S.G.A.;
  • 2) Coloro che hanno svolto servizio di D.S.G.A. negli istituti paritari ed intendono accedere alla funzione nel comparto pubblico;
  • 3) Coloro che non hanno svolto 3 anni di servizio interi, ovvero coloro che non hanno lavorato dal 1 settembre al 31 agosto.
  • 4) coloro che hanno conseguito i 3 anni di servizio di servizio come D.S.G.A. in periodi diversi da quelli indicati nel bando di concorso

Alle 4 categorie di soggetti esclusi, vi è da aggiungere una ulteriore illegittimità introdotta con il bando di cui si discute.

5) Il bando concorsuale impone di presentare la domanda di partecipazione in relazione ad una sola Regione, violando così la libertà di circolazione e di scelta dei dipendenti che, per qualsivoglia motivo (esigenza di ricongiungimento; volontà di cambiare residenza ed altro) volessero optare per la partecipazione in più Regioni.

Pertanto, alla luce di quanto sopra riportato, lo Studio Legale Naso & Associati ha avviato le adesioni per la proposizione di un ricorso innanzi al TAR del Lazio, che sarà proposto per impugnare direttamente i requisiti concorsuali che escludono le 4 categorie di soggetti interessati alla partecipazione.

CHI PUÒ PARTECIPARE AL RICORSO?

  1. Coloro che non hanno 3 anni di servizio nel profilo di D.S.G.A.;
  2. Coloro che hanno svolto servizio di D.S.G.A. negli istituti paritari ed intendono accedere alla funzione nel comparto pubblico;
  3. Coloro che non hanno svolto 3 anni di servizio interi, ovvero coloro che non hanno lavorato dal 1 settembre al 31 agosto;
  4. Tutti coloro che vogliano presentare la domanda di partecipazione in più Regioni.

PER PARTECIPARE VANNO INVIATI ALLO STUDIO I SEGUENTI DOCUMENTI COMPILATI E SOTTOSCRITTI

  1. modello privacy;
  2. procura alle liti;
  3. Allegare autodichiarazione con i servizi resi;
  4. Scheda di adesione al ricorso;
  5. Copia documento di riconoscimento;
  6. Copia versamento quota di partecipazione al ricorso ATTENZIONE nella causale del bonifico vanno indicati i seguenti dati: NOME COGNOME E CODICE FISCALE del ricorrente.

Si prega cortesemente di non spillare i documenti richiesti, dovendo predisporre la scannerizzazione dei documenti inviati.

COME INVIARE LA DOCUMENTAZIONE PRESSO LO STUDIO

Per completare la domanda di partecipazione al ricorso occorre inviare CON POSTA RACCOMANDATA A/R la documentazione al seguente indirizzo: Avv. Domenico Naso Salita San Nicola da Tolentino, 1/b – 00187 Roma,

ENTRO QUANDO DEVO INVIARE I DOCUMENTI ALLO STUDIO ?

Le adesioni dovranno pervenire allo scrivente entro la data del 31 gennaio 2019.

QUANTO COSTA IL RICORSO?

Il costo complessivo del ricorso è di euro 145,00 (centoquarantacinque,00) per ogni singola tipologia di ricorso. il costo copre tutte le spese per la fase giudiziale innanzi al t.a.r. lazio.

COME POSSO AVERE INFORMAZIONI SUL RICORSO DOPO L’INVIO DEI DOCUMENTI ALLO STUDIO?

Tutte le informazioni relative allo stato dei ricorsi possono essere richieste inviando una mail al seguente indirizzo:

Mail: segreteriastudiolegalenaso@gmail.com

scrivendo nell’oggetto per quale categoria di ricorso è stata presentata la domanda di partecipazione al ricorso.

Si allega:

  1. Privacy ricorso;
  2. Procura alle liti;
  3. Scheda di adesione;
  4. Dichiarazione dei servizi;
  5. IBAN.

Roma, 4 gennaio 2019 Studio Legale “Naso & Associati”